BLOG

07
ago

Consigli per iniziare al meglio con il tuo Facebook Marketing

Fare campagne su Facebook può essere veramente travolgente, soprattutto quando sei agli inizi. Quindi, prima di buttarti nell’impresa, ti vogliamo dare alcuni piccoli consigli di Facebook Marketing per aiutarti ad ottimizzare il tuo tempo, i tuoi sforzi ma soprattutto il tuo budget.

Inizia la campagna di Facebook Marketing con un obiettivo chiaro

Qualsiasi sia il tipo di campagna che vuoi creare e portare al successo, devi prima definire i tuoi obiettivi e le metriche da tenere sotto controllo durante il suo sviluppo. In questo modo potrai capire se la campagna sta andando in modo corretto o, in alternativa, ottimizzare la campagna. Saltare questo passaggio fondamentale renderebbe inutilmente costoso il ritorno sull’investimento (ROI) della tua campagna.

Ecco alcuni obiettivi che puoi fissare per la tua campagna:

  • Generare vendite. In entrambi i casi dovrai focalizzare il tuo cliente in base a interessi, età, sesso, lavoro, etc. Il tuo approccio al cliente sarà diverso, a seconda che tu sia nel settore B2B o B2C.
    Nel B2C ti consigliamo post da promuovere nel news feed. Lì potrai mostrare foto più grandi per promuovere i tuoi prodotti e servizi.
    Nel B2B invece è consigliabile usufruire non solo del news feed, ma anche della colonna a destra. Questo perché potrai portare i tuoi clienti verso siti web o landing page e alimentare in questo modo mailing list o funnels.
  • Creare brand awareness. Con il Facebook Marketing potrai ottenere più like alla tua pagina. Devi stare estremamente attento a focalizzare benissimo il cliente a cui ti rivolgi. Questo perché i like che devono arrivare alla tua pagina devono essere estremamente interessati al tuo brand. Il nostro consiglio per non spendere inutilmente denaro inoltre è anche quello di escludere persone che sono già fan della tua pagina.
  • Ottenere maggiore coinvolgimento sui tuoi post. Quando scrivi un post puoi utilizzare link verso il tuo sito, foto e video. La tua creatività dovrà essere dedicata al lato visivo con foto studiate a tavolino. Se hai già creato un pubblico corretto, inizia da loro. In alternativa, prova a indirizzare il tuo messaggio al cliente ideale basato sull’età, il sesso, gli interessi e i comportamenti d’acquisto che ritieni più affini al tuo cliente modello.
  • Installare una app. Se il tuo obiettivo è muovere l’utente da Facebook verso la tua straordinaria, nuova e fantastica applicazione, beh – Mark ha pensato anche a te. Una volta che la tua App sarà pubblicata negli store adeguati infatti, dovrai semplicemente utilizzare l’ads dedicato. Potrai utilizzare degli screenshot e, anche in questo caso, catturare l’attenzione del cliente più affine a quello che vuoi nel tuo database con delle immagini interessanti.
  • Utilizzare l’app già installata. Se, infine, i tuoi clienti l’app l’hanno già scaricata sul loro smartphone, devi continuare a spingere! Avere l’app sul telefono è il primo passo, ma la parte più difficile è fare in modo che il tuo cliente continui ad utilizzare la tua App. Proprio per questo motivo, il nostro Zuckerberg ci viene ancora in aiuto con un ads fatto su misura che permette di tracciare tutto ciò che il cliente sta facendo. Sempre che tu lo abbia, come al solito, focalizzato in maniera adeguata.

Tieni separati gli Ads Desktop e quelli Mobile

Facebook ti offre la straordinaria possibilità di lanciare più pubblicità per la tua pagina contemporaneamente. Puoi fare campagne sul newsfeed degli smartphone o dei desktop, nella colonna di destra o addirittura in Instagram (che ormai da un bel po’ è parte dell’universo blu). Ciò che ti consigliamo è di gestire ogni campagna in modo separato, anche se ognuna di queste dovrà raggiungere lo stesso obiettivo.

Tenerle separate ti permetterà di ottimizzare i tuoi ads, le tue offerte e capire come si stanno muovendo i tuoi clienti. Ogni conversione si muoverà in modo diverso sui diversi device, smartphone, PC, quindi dovrai prestare attenzione quando attiverai le campagne successive. Se usi il Power Editor per creare le tue campagne, allora puoi scegliere il tipo di device a cui indirizzarle.

Prova immagini diverse

Le immagini saranno il banco di prova verso le tue ads. E’ vero e provato infatti che immagini diverse potranno ottenere performance radicalmente opposte. Questo è il motivo per cui lo stesso testo dovrebbe essere provato con immagini differenti. In questo modo potrai capire quale raggiunge il migliore risultato, quale si procura le migliori conversioni e a quale il tuo pubblico risponde meglio. Una volta intuito questo, potrai stoppare le altre campagne e spostare tutto il budget sul “cavallo migliore”.

Utilizza “Lookalike Audiences” – Pubblico Simile

Per Facebook il “Lookalike Audience” è una lista di utenti che hanno simili caratteristiche al pubblico che ti sei creato. Puoi utilizzarlo per trovare altre persone che sono simili ai tuoi già clienti o che hanno già messo like alla tua pagina.

Se vuoi utilizzare questa funzione devi:

  1. Entrare nel Facebook Manager e cliccare su Audience
  2. Cliccare su “Crea Audience”
  3. Scegliere “Lookalike Audience” dal menù a tendina

Da lì potrai creare il tuo pubblico di utenti a cui mostrare le tue campagne partendo da persone che hanno già messo like alla tua pagina o persone che hanno visitato la thank you page del tuo sito. Ricorda che più piccolo sarà l’audience che scegli, migliore sarà il target che andrai a colpire.

Utilizza il Pixel di Facebook, importantissimo per il remarketing

Qualunque potenziale cliente che abbia visitato la tua pagina web, ma non è stato convertito in una vendita, può essere come un “colpo in canna” pronto ad esplodere. Devi curarlo, mantenerlo vivo e ricordargli che è stato da te. In questo modo, quando sarà pronto ad acquistare, si ricorderà di te.

In alternativa, le possibilità che vada a lasciare il denaro sul tavolo del primo tuo concorrente che passa per strada sono veramente altissime.

Il pixel di Facebook ti aiuta nel remarketing. Significa che segue letteralmente le persone che hanno visitato in passato un tuo annuncio online, una tua campagna insomma. È un modo eccellente per spremere al massimo i tuoi clienti in arrivo da una campagna online. Ciò che devi fare ovviamente è settare correttamente il pixel di Facebook:

  1. Entra nella piattaforma di Facebook Manager
  2. Clicca sugli Audience
  3. Clicca su “Custom Audience e Traffico Web”

Da lì in avanti potrai iniziare il processo per creare il tuo marketing pixel. Dovrai installare il codice nel footer del tuo sito web. Ci impiegherà qualche giorno per impostare tutti i dati, ma dal momento in cui sarà attivo potrai accedere alle “Persone che hanno visitato specifiche pagine web”. Questo ti permetterà di creare liste estremamente definite, con persone interessate a determinati servizi, o escluderle del tutto dalle tue campagne.

Se stai pensando “perché mai dovrei escludere qualcuno?” te ne offriamo subito uno spunto. Inserendo il pixel nella Thank you Page potrai infatti escludere chi ha già acquistato qualcosa da te. In questo modo non investirai denaro per mostrar loro le tue campagne.

Targhettizza le tue Liste Mail

Facebook ti permette di creare il tuo pubblico partendo dalla tua lista di mail. Ti basterà creare un file .CSV o .TXT che abbia un solo indirizzo per fila. Dovrai inoltre rimuovere qualsiasi altro tipo di dato che la tua piattaforma di email marketing includa nel file da esportare.

  1. Clicca su “Audience” e poi “Crea Audience”
  2. Scegli “Custom Audience” e “Lista Clienti”
  3. Da questo punto in poi potrai caricare il tuo file .CSV o .TXT

Puoi anche, in alternativa, caricare una lista di numeri di telefono. Verranno “colpite” dalla tua campagna le persone che hai richiesto, ma solo se il loro numero è inserito all’interno dei loro account.

Puoi anche creare dei “Lookalike Audience” partendo dalle tue liste email o di numeri telefonici.

Programma i tuoi post

In Facebook puoi suddividere i tuoi post per giorni e ore utilizzando il tuo budget totale, invece che il tuo budget giornaliero. Te ne parliamo perché molti non utilizzano questa opzione. Se decidi di muoverti con questo tipo di approccio, devi inizialmente pensare a quanto vuoi stanziare in totale per le tue campagne.

Se è la prima volta che imposti una campagna, ti sconsigliamo di iniziare con il budget totale, poiché non hai dati storici su cui poter fare riferimento.

Utilizza l’Ads sotto forma di carousel

Se il tuo pubblico apprezza le tue immagini e risponde bene a ciò che proponi, allora puoi combinarle in una sorta di trenino da sfogliare che Facebook ha chiamato “Carousel”. È un tipo di Ad partito qualche mese fa che ti permette di mostrare più immagini in una volta sola all’interno di una singola campagna.

Per esempio un e-commerce potrebbe fare cross-sell di prodotti complementari o richiamare quei clienti che hanno visitato il sito, ma non hanno completato l’acquisto. Una ulteriore possibilità per gli e-commerce è quella di mostrare più benefici di un singolo prodotto già visualizzato dal cliente.

Secondo Adobe, questo tipo di ADS ti permetterà di risparmiare ben il 35% sul singolo click grazie all’alto coinvolgimento.

Infine, sfrutta anche Instagram!

Da quando Facebook ha acquistato Instagram ha pian piano permesso di utilizzare lo stesso sistema per fare campagne pubblicitarie. In questo modo potrai lanciare dalla piattaforma di Facebook Manager non solo le tue campagne sul social di Mark, ma anche all’interno del social fotografico per eccellenza, semplicemente duplicando la campagna.

Se hai costruito la tua audience in modo corretto anche lì, allora è un buon modo per creare ulteriore interazione!

La chiave, come dicevamo in principio, è davvero quella di segmentare le tue campagne e farne partire molteplici in piccola scala, per capire quale funzioni meglio. In questo modo potrai avere un riscontro, prima di spendere la cifra che hai messo a budget.

Testa sempre e sii sempre attento alle conversioni delle tue campagne!

16
giu

Come utilizzare Google Analytics nella lead generation

Web

Investire in campagne online per la lead generation o per ottenere traffico per il tuo sito senza monitorarne ed analizzarne i risultati sarebbe sicuramente poco utile al tuo business. Vediamo come utilizzare al meglio Google Analytics nella lead generation.

Continue Reading..

08
giu

Email marketing per gli over 50: i 5 consigli da seguire

marketing-over-50

Uno dei trend in maggior crescita nei prossimi anni sarà sicuramente quello legato agli utenti over 50. Si tratta di un target particolarmente ambito in quanto con ampi margini di crescita e perchè in media composto da utenti medio-alto spendenti. Capiamo come mettere in piedi una strategia di email marketing per raggiungere gli over 50.

Continue Reading..

01
giu

Cosa possono imparare i giovani imprenditori dal successo dei loro colleghi?

Parliamo oggi dei giovani imprenditori ed in senso più allargato al mondo delle startup. In maniera propositiva, ovvero cercando di dare alcuni consigli a chi vuole aprire un’impresa ed ha meno di 35 anni.

Continue Reading..

25
mag

5 siti dove trovare immagini gratis per le tue newsletter

sshot-6

Le immagini sono una parte fondamentale per una newsletter. E’ importante che siano accattivanti, chiare e piacevoli e che attraggano l’interesse dell’utente. Ma dove trovare immagini gratuite in rete senza incappare in problemi legali? Ecco 5 siti selezionati per te!

Continue Reading..

15
mag

5 consigli per convincere i tuoi utenti ad aprire le tue email

apertura-email

Ognuno di noi riceve quotidianamente molte email, alcune personali, alcune commerciali, spesso utili ed ogni tanto inutili. In questa situazione è importante farsi notare per far sì che l’utente decida di aprire l’email. Come fare? Vediamo 5 semplici consigli da seguire per convincere i tuoi utenti ad aprire le tue email

Continue Reading..

10
mag

KetchupAdv raddoppia con la tecnologia – nasce beMail Retargeting

bm-retargeting-v2

L’agenzia milanese di performance marketing, che ha chiuso il 2016 con ricavi che hanno sfiorato i 3 milioni di euro, mette la quinta marcia e lancia sul mercato beMail Retargeting, piattaforma tecnologica di performance marketing basata sul retargeting.

Continue Reading..

04
mag

5 idee per le tue newsletter estive

email-estate-newsletter

Per le newsletter la programmazione è importante: stabilire un calendario editoriale degli invii è il primo passo per una strategia vincente. Preparati all’estate con 5 semplici idee per le tue newsletter estive!

Continue Reading..

28
apr

5 Bot per dare il boost alla tua strategia marketing

bot-marketing

Si sente parlare sempre più frequentemente dei marketing Bot come prossima next-big-thing nel panorama online. Vediamo oggi cosa sono e scopriamo 5 interessanti esempi di Bot da integrare nella tua strategia di marketing.

Continue Reading..

19
apr

6 trucchi per rendere più efficace il layout delle tue email

simplifiedexamplelayout

Ci sono molte variabili che possono determinare il successo o l’insuccesso di una campagna di email marketing. E’ importante imparare a dosare i vari elementi per ottenere conversioni per la tua azienda.

Vediamo 7 semplicissimi esempi di layout da mettere in pratica.. subito!

Continue Reading..